Workshop: Costruire didgeridoo in vetroresina – How to make a Fiberglass didgeridoo

Dopo aver realizzato diversi corsi di costruzione didgeridoo in legno, aver divulgato una vasta documentazione sulle caratteristiche acustiche del didgeridoo, aver infranto luoghi comuni e credenze sulle caratteristiche del suono del didgeridoo, Andrea Ferroni propone un nuovo seminario in seno all’associazione “Arti e Tradizioni”:

Workshop di costruzione didgeridoo in vetroresina.

Prossimo corso: 11, 12 Aprile

Contattateci per maggiori info

Data: su richiesta o, in alternativa, iscrivetevi alla Newsletter

Argomenti trattati:
– informazioni sulla sicurezza e prevenzione degli infortuni e malattie professionali
– l’organizzazione dell’officina
– la scelta dei materiali: le resine, le fibre, le cariche, caratteristiche chimiche e fisiche
– i tipi di stampo possibili
– realizzazione dello stampo proprio (secondo la stessa metodologia di produzione degli strumenti Windproject)
– la costruzione dello strumento
– intonazione e realizzazione di una corretta e confortevole imboccatura
– le differenti forme in base alle tecniche di utilizzo
Argomenti NON trattati:
per non deludere i partecipanti si sottolinea che non verranno trattati argomenti relativi alla realizzazione di giunti e slide.
NB: il programma è provvisorio ed è suscettibile di modifica in base alle richieste dei singoli partecipanti.

Luogo: Arti e Tradizioni, Garzigliana http://www.artietradizioni.it/Artietradizioni/contatti-associazione.html

Ogni partecipante riuscirà a completare uno strumento che rimarrà suo.

Posti disponibili: 3 max

Contributo: comunicato su richiesta, comprenderà 15 ore di lezione, materiale di consumo, attrezzature e protezioni individuali, 3 pasti, pernottamento, 1 CD audio.

Si rilascia regolare ricevuta e attestato di partecipazione.

Il ricavato sarà utilizzato per promuovere ulteriori attività associative ed al mantenimento degli spazi.

Per l’iscrizione vi verrà proposto un breve questionario riguardante il tipo di attività lavorativa attuali ed eventuali altre esperienze professionali/hobbistiche in modo da preparare gli argomenti teorici e permettere di soddisfare le vostre richieste e colmare eventuali lacune tecniche.

ws-resin

Riportiamo qui di seguito alcuni commenti ricevuti dopo il Workshop:

Ciao Andrea, dopo due giorni di lavoro intenso per riordinare il lavoro da queste parti, eccomi per ringraziarti nuovamente per l’ospitalità sia tua, che della gentile Rachele, che ci ha sopportati per questi tre giorni di corso.
Come ben sai la mia preparazione musicale è veramente inesistente, adoro i ritmi dal più dolce al rap estremo ,purtroppo mi manca l’estro artistico musicale….. ebbene , sei riuscito ad introdurmi al mondo fantastico della musica!!!
Quando venni la prima volta a fare il corso base di didge riuscivo a fare delle scadenti pernacchie dentro al tubo dopo 4 ore intense ho iniziato a fare la respirazione circolare!!!! Incredibile.
Vorrei essere sintetico, ma non renderebbe giustizia alla qualità del corso di costruzione dello strumento in vetroresina.
Hai spaziato dalle basi del suono con spiegazioni che vanno al di là del normale approccio, con semplicità e chiarezza che raramente ho sentito ( direi che dopo una laurea e vari workshop di diverse discipline dalla psicologia a tecniche di manualità pratiche, mi sento-presuntuosamente- in grado di percepire le differenze fra docenti ).
Dalla fisica dei materiali alla teoria musicale la noia non ha mai preso il sopravvento, grazie anche a veloci puntate fra argomenti estranei al corso per rendere comprensibili i passaggi più ostici.
La tua preparazione è davvero notevole soprattutto considerando il fatto che sei un autodidatta, sei riuscito a coniugare un amore smodato per la natura a tecniche di lavorazione ad impatto zero, ottenendo strumenti con un acustica eccezionale…posso capire il perché musicisti internazionali vogliano utilizzare i tuoi didge!!!!
Dopo aver iniziato ad intagliare il legno che mi hai dato finalmente riesco a capire il costo degli strumenti in legno che è in minima parte dovuto alla fatica.
Per la parte pratica mi sento avvantaggiato dalla naturale predisposizione che ho, ma, non ho dubbi, che allievi meno capaci possano sviluppare da te un abilità notevole.
La passione è la chiave che fa girare TUTTO il tuo mondo, dalla musica alla birra al pane ed altri tuoi interessi di cui abbiamo parlato.
Se può farti piacere puoi utilizzare queste righe e se qualcuno ha dubbi sull’utilità o completezza dei tuoi corsi ti prego di girarmi la mail, non avrò difficoltà ad esporre la mia soddisfazione.
Un abbraccio Cristiano

 

Ciao Andrea, è passata solo una settimana dal corso e sto già fremendo per la voglia di comprar il materiale e iniziare a provar a costruire qualche strumento!!!
Per quanto riguarda il corso devo dire che mi è veramente piaciuto, tutte le informazioni son state chiare ed esaustive… Cosa che inizialmente mi ha fatto strano è che non ci hai dato nessun dato tecnico prestabilito per la costruzione di un didge che suoni bene come i tuoi (e a volte trovare la pappa pronta può sembrare bello), ma cosa che poi si è rivelata piacevole e soprattutto stimolante è stato che ci hai insegnato tutte le informazioni per potercelo costruire e progettare da soli, facendoci capire molte cose di acustica del didgeridoo e di come si comporta il suono in tutte sue varie parti, cosi da poterci calcolare e far varie prove per capir da soli come costruircelo quel utopico “didgeridoo perfetto”!!! 

Per quanto riguarda la parte tecnica della costruzione è stata perfettamente spiegata e seguita, garantendo la nostra sicurezza e dettagliando ogni singola fase!
Un alcuni momenti Andrea, ho notato la tua difficoltà nel darci alcune informazioni, che poi comunque ci hai dato… ma è più che comprensibile, era la prima volta anche x te questo corso, e capisco benissimo che cedere ad altri il frutto di 15 anni di studio e prove non deve essere cosi facile!!
Ti ringrazio ancora una volta quindi per ciò che hai fatto e ci hai trasmesso, è stato bello vedere che tutto questo corso ha divertito molto anche te nel metterti in gioco…
Un ultimo appunto va x la fantastica Birra da te prodotta che ci hai dato l’onore di bere in quei 3 giorni, e per il buonissimo cibo e l’ottima ospitalità di Rachele!!
Buona giornata
A presto  Filippo p.